Slide FanBox

ON FIRE

martedì 27 febbraio 2018

Manuel PlayGround - TECNICA DI TIRO - Terza parte - Posizione dei piedi e bilanciamento del corpo (2 di 2)





Trovato il giusto equilibrio o bilanciamento del peso sui piedi (equilibrio dinamico) ed aggiustata la direzione dei piedi (clicca questa scritta per leggere la prima metà del post), parliamo ora della posizione che questi devono avere per "scoccare il tiro".
La larghezza dei piedi (punto 1 sul disegno) deve corrispondere (centimetro più, centimetro meno) alla larghezza delle spalle.


A questo punto fatevi un bell'esame di coscienza: non siete "The Rock", quindi avvicinateli tra di loro (guardarsi allo specchio può essere una giusta soluzione;)

Consideriamo ora il punto 2 del disegno: il piede guida (che corrisponde al braccio che effettua il tiro) deve, in modo naturale, essere spostato in avanti rispetto al piede spinta (l'altro piede).
In una normale postura, lo spostamento in avanti della spalla che "sostiene" il braccio del tiro, corrisponde allo spostamento in avanti di mezzo piede del piede guida rispetto al piede spinta.

Riassumendo: per un destrimane, spalla destra in avanti (posizione che viene naturale assumendo le restanti posture della parte superiore del corpo che vedremo nei prossimi posts) piede destro mezzo piede più avanti (rispetto alla linea orizzontale immaginaria che unisce il centro dei due piedi). Per un mancino il discorso è esattamente opposto.
Con una posizione come questa che definiamo "naturale",  spalle, busto e gambe si trovano correttamente in asse tra loro, prima e dopo il tiro.
Immaginando una linea che passi attraversi il centro delle spalle ed una che attraversi il centro dei piedi, queste dovrebbero essere parallele come visibile nel disegno che segue.






Posizionando i piedi in maniera diversa, ad esempio con piedi perfettamente paralleli o addirittura con il piede spinta posizionato in avanti rispetto al piede guida, il corpo si troverebbe in "torsione", come un elastico che venisse attorcigliato (a causa del non parallelismo delle due linee che uniscono rispettivamente i piedi e le spalle).
Al momento del salto (se si tratta di un tiro in sospensione o elevazione), il corpo tenderebbe a ritrovare la propria posizione di equilibrio rispetto alla spalla di spinta che per forza si trova in posizione leggermente avanzata.
Tale NATURALE riallineamento (nell'universo tutto tende all'equilibrio;)  causerebbe un "contrasto di forze" che porterebbe la spalla destra ad arretrare (o la sinistra ad avanzare) o la gamba sinistra ad arretrare (o la destra ad avanzare).
Non un ottima scelta per una posizione di tiro equilibrata.





Tale disassamento crea una uguale torsione anche in un tiro "piazzato" (senza staccare i piedi da terra come ad esempio nel tiro libero). Il contrasto delle forze di torsione provoca comunque una tensione che si riflette nel tiro.


Quindi: troviamo la nostra posizione naturale rispetto alla morfologia del nostro corpo.
Come per la "direzione dei piedi " vista nella prima parte del post (clicca per rileggere) ogni giocatore è fisicamente diverso dall'altro e quindi va sempre valutato uno scartamento di posizione che può arrivare anche a portare il piede spinta ad 1/3 indietro rispetto al  piede guida (quindi meno arretrato rispetto agli schemi).

Lavoriamo, giocatori ed allenatori,  per trovare il giusto equilibrio di postura di ogni atleta perché alle volte forzare una posizione innaturalmente può portare esattamente l'effetto opposto rispetto a quello ricercato.

<< vai al post precedente sulla tecnica di tiro
>> vai al prossimo post  sulla tecnica di tiro

Il Manuel PlayGround è UNO STILE
Il Manuel PlayGround SONO IO
Il Manuel PlayGround SIAMO NOI





Nessun commento: